RICETTE CON LA BORRAGINE

La Borragine (Borrago officinalis) è una pianta annuale che cresce spontanea nel terreno ben concimato degli orti e dei campi, ma spesso viene anche seminata da chi apprezza le sue proprietà medicamentose e i suoi vari usi culinari. Pare sia proveniente dalla Siria. E’ chiamata anche erba del buon umore: «rallegra gli spiriti vitali e animali infettati dalla bile nera». Questa frase riassume ed esalta le qualità medicamentose della pianta, tanto efficaci da portare con il benessere fisico anche l'allegria

Uso culinario E difficile vedere sui banchi del verduriere o nelle ceste di verdura che i contadini portano al mercato dei mazzetti di Borragine, anche se questi la usano soprattutto in cucina, nelle minestre e nelle insalate conoscendone assai bene le proprietà e le virtù, perché la Borragine è molto delicata, si sciupa subito, le foglie si raggrinzano e appassiscono, il loro sapore viene compromesso.
Nelle insalate verdi (Lattuga, Cicoria ...) aggiungere alcune foglie di Borragine, tritate grossolanamente.
Alcune foglie di Borragine, di Menta, di Basilico, un nonnulla di Ruta, alcuni aghetti di Rosmarino e alcuni gambi di Prezzemolo dovrebbero fare parte sempre del normale condimento delle insalate estive oltre un po' di Cipolla o di Erba Cipollina.

Fragole alla borragine

Preparazione:
Ingredienti:
fragole, fiori di borragine freschi, prosecco.

tagliate le fragole a spicchi o a metà, mescolatele con una uguale quantità di fiori di borragine, coprite con il prosecco, tenete in frigorifero fino al momento di servire.
Qualche fragola con qualche fiore, può essere messa nel prosecco come aperitivo.

Minestra passata.

Preparazione:
Ingredienti: foglie di Borragine a volontà, mezza Cipolla (piccola), qualche cucchiaio di maizena o tapioca, 2 uova (per sei persone), parmigiano, sale
Soffriggere dolcemente la Cipolla tritata bene. Quando è appena bionda aggiungere le foglie di Borragine (si può usare anche la pianta intera, gambo, fiori, foglie), fare appassire bene, rimestando sempre perché facilmente tendono ad attaccare. Quando sono scottate, passarle al passa - verdura. Raccogliere bene il passato in una pentola a cui va aggiunta l'acqua desiderata. Quando bolle aggiungere la tapioca o la maizena fino a raggiungere la densità voluta, far bollire per 10 minuti, poi versare nella zuppiera dove saranno stati approntati due tuorli d'uovo e un po' di parmigiano sciolti in un piccolo mestolo di minestra. Servire.

Minestra con Patate e foglie di Borragine

Preparazione:

Ingredienti: 2 Patate un po' grosse, una manciata di foglie di Borragine, riso (a piacere), poco condimento.

Mettere il condimento in una pentola, appena è sciolto incorporarvi le Patate e la Borragine tagliate a pezzetti. Rimestare affinché le verdure si insaporiscano un poco. Aggiungere l'acqua necessaria. Quando le Patate cominciano a disfarsi e la minestra appare legata è cotta. Volendo si può aggiungere una manciata di riso.

Risotto con foglie di Borragine
Preparazione:
Ingredienti: una manciata di foglie di Borragine, una piccola Cipolla, riso, acqua, sale
Tagliare a fette sottilissime una piccola Cipolla e farla soffriggere nel condimento. Appena è imbiondita aggiungere il Riso, rimestare perché assorba il condimento, aggiungere le foglie di Borragine, rimestare ancora per un momento e poi fare il risotto come d'abitudine.
Frittelle di foglie di Borragine
Preparazione:
Preparare la pastella per friggere, come di consueto. Lasciarla riposare 30 minuti, almeno. Immergervi le foglie di Borragine (scelte tra le più grandi) e friggerle nell'olio bollente, rivoltandole una volta. Metterle su una carta assorbente e servire. Le foglie di Borragine fritte sono ottime complemento ai fiori di Zucca, fritti o ripieni. Possono costituire uno degli ingredienti di un frittomisto vegetariano (Zucchine, Robinia, Finocchio, Mele, ecc.)